Cosa significa per me discriminazione?

All’interno della mia pagina Uomini di Pesonon è accettato alcune genere di discriminazione, ne religioso ne sessuale ne tanto meno fisico, si cerca sempre di dare equilibrio e parità durante le discussioni o la semplice condivisione di immagini e pensieri.


Un paio di settimane fa, su Donna Moderna, è uscito un interessante articolo che parla di discriminazione ponderale, il modo in cui sono discriminate le persone sovrappeso ed obese. Hanno collaborato anche alcuni esponenti della pagina di Facebook “Ciccioni contro la discriminazione” portando loro esperienze di vita e opinioni.


Molte persone che conosco mi hanno chiesto di dare un opinione e di parlare della mia esperienza quotidiana.

Come tutte le persone in sovrappeso ed obese, mi è capitato e capita spesso, di essere etichettato e commentato con la parola che più al mondo mi infastidisce “CICCIONE“.
Il solo sentirlo crea dentro me un bollore, un senso di arrendevolezza, se poi questa parola viene detta da un bambino è ancora peggio, in quanto capisco che purtroppo quella sarà una persona che farà fatica ad accettarci quando sarà più grande. Sentirsi discriminati a lavoro, a scuola e persino in famiglia.

La cosa peggiore?
Essere accusati di voler essere grassi,  come se avessimo scelto di essere grassi, d’accordo avrò sbagliato a nutrirmi con il passare degli anni, però non può essere una colpa, ci sono persone malate che diventano sempre più grosse senza nemmeno volerlo, eè una colpa?no. 
A volte sembra che verso gli uomini ci sia solo una discriminazione ponderale, non estetica, e invece il fatto che in Italia non esista per nulla un settore moda Plus Size maschile ufficiale io lo trovo davvero discriminante. Ci proveremo a far cambiare questa idea, proveremo a portare i nostri progetti e le nostre idee alle persone che, speriamo, ci ascolteranno e cambieranno la nostra vita.

Il fatto di accettarsi ed essere orgoglioso di essere morbido e abbondante, è uno step che ho raggiunto con il passare degli anni, dopo momenti difficili e bui, grande sopprattutto al fatto di aver trovato una persona speciale che mi ha preso per come ero, con la quale sono cresciuto, mi ha cambiato anche nel mio modo di essere e di pormi con gli altri, la mia fidanzata 🙂

Con questo non voglio inneggiare all’obesita o all’ingrassamento, queste  sono malattie e argomenti molto delicati e pericolosi, voglio solamente sottolineare il fatto che bisogna imparare ad accettarsi e imparare a piacere a se stessi, che è la cosa fondamentale, cercando di esaltare le proprie doti sia fisiche che mentali, rimanere vivi e attivi senza essere sedentari e piangersi addosso.

Avremo ancora modo di parlare di questi argomenti, per il momento vi saluto e mando un grosso e morbido abbraccio.

Ale



La pagina Facebook

5 risposte a "Cosa significa per me discriminazione?"

Rispondi a Claudio Pelamatti Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...